News

Legge territorio paesaggio: vertice con sindaci, valorizzare i Comuni

La legge territorio e paesaggio valorizza i Comuni, coinvolti in ogni passo: l’assessore provinciale Theiner ha aggiornato oggi i sindaci sull'iter del ddl.

L'assessore Theiner durante il nuovo incontro con i sindaci per fare il punto sul ddl

Il futuro dell’abitare, l’assegnazione di terreno edificabile e il conseguente incremento di valore sono stati i temi prioritari dell’incontro di oggi a Bolzano tra l’assessore provinciale Richard Theiner e i funzionari del Dipartimento con i sindaci per fare il punto sull’iter del disegno di legge territorio e paesaggio e discutere di valore di compensazione, seconde case, quota abitativa riservata ai residenti. "È importante che i sindaci siano costantemente coinvolti perché saranno i primi soggetti chiamati ad applicare la nuova legge", ha sottolineato il presidente del Consorzio dei Comuni Andreas Schatzer.

Sin dall’inizio del processo di elaborazione del ddl erano presenti nei gruppi di lavoro i rappresentanti dei Comuni, con i quali il contatto è rimasto costante. "In questo modo possiamo dire la nostra", ha confermato Schatzer, il quale ha voluto chiarire che i Comuni non sono contrari alla riforma di territorio e paesaggio né intendono frenarla. Anche l’assessore Theiner ha evidenziato che nella sua quasi ventennale carriera di componente del Consiglio provinciale non ha mai trovato un disegno di legge così ampiamente e approfonditamente discusso come quello in questione: "Un dato legittimo, considerato che questa legge è fondamentale non solo per i Comuni, ma per tutta la società altoatesina."

Il ddl è atteso all’approvazione del Consiglio provinciale ancora entro l’anno. "Non vogliamo procedere in maniera affrettata ma neanche rinviare all’infinito", ha ribadito Theiner. Dove possibile, si cerca di trovare una linea comune con i sindaci, tuttavia le posizioni e gli interessi dei Comuni non sono sempre univoci. "Per noi resta comunque confermato il principio di fondo della nuova legge, ossia che i Comuni beneficeranno di una notevole valorizzazione e potranno contare su nuovi spazi di manovra nella pianificazione", ha concluso l’assessore.

pf

Galleria fotografica