Addetti alle aree protette

Addetti/e alle aree protette

Ogni anno, nei mesi di luglio, agosto e settembre, nei parchi naturali sono impiegate persone addette al servizio stagionale protezione natura. È stato constatato che, proprio durante l’alta stagione, con un alto grado di affluenza turistica, un costante servizio di informazione, attivo specialmente nel campo della prevenzione con una mirata opera di educazione ambientale, è necessario per un’efficiente gestione del patrimonio naturalistico. 

Il compito principale di questo personale consiste quindi nel sensibilizzare i visitatori dei parchi naturali sugli obiettivi di questi territori accrescendo la loro conoscenza sulla natura e sull’ambiente. Un’opportuna campagna informativa nei confronti dei visitatori svolge un’azione preventiva ed educativa perseguendo così l’obiettivo di portare il visitatore stesso a comportarsi in modo rispettoso.

Addetti/e alle aree protette 2017


Addetti/e alle aree protette

Per il servizio stagionale protezione natura possono presentare domanda persone con approfondite conoscenze naturalistiche ed una buona cultura nel settore della protezione della natura e del paesaggio, con soddisfacenti requisiti pedagogici e spiccata comunicabilità.

Requisiti d’accesso

-    maggiore età (minimo 18 anni)

-    attestato di bilinguismo o di trilinguismo B1 (ex C)

-    presupposto minimo: diploma di scuola media inferiore ed un apprendistato con l’attestato d’esame artigianale oppure la frequenza di almeno 2 anni di scuola media superiore, da certificare.

Presentazione della domanda: Informazioni online a partire da gennaio 2022

 

Compiti riguardanti il servizio stagionale protezione natura:

1. Compito: Incrementare il consenso ed il sostegno da parte della popolazione locale e degli utilizzatori delle risorse del territorio

Fungere da persona di riferimento per quesiti inerenti la tutela della natura e le aree protette:

  • informare sulla gestione e conservazione delle aree private all’interno delle aree protette (pascolo, concimazione, sfalcio ecc.);
  • illustrare le prescrizioni vigenti nelle aree protette;
  • informare in merito alle mete che si possono raggiungere nel parco;
  • rendere partecipe il visitatore alla tutela attiva della natura;
  • registrare osservazioni naturalistiche comunicate da gente locale/utilizzatori del territorio;
  • migliorare il flusso d’informazioni tra la popolazione e le autorità;

 

2. Compito: Assistere i visitatori

Collaborare nel servizio d’informazione ed educazione, svolgere consulenza presso gli allestimenti per i visitatori ed in loco:

  • Assistenza nei Centri visite;
  • guidare escursioni riguardanti tematiche specifiche;
  • collaborare per l’organizzazione e lo svolgimento di manifestazioni;
  • Assistenza nella visita ai sentieri didattici;
  • organizzare giornate-progetto;
  • sorvegliare i visitatori nel loro comportamento nel parco (velocità, divieto di raccolta, non abbandonare i sentieri ecc.);

Cooperazione e consulenza per il lavoro di pubbliche relazioni:

  • collaborare per la produzione di materiale informativo;
  • distribuire materiale informativo;

 

3. Compito: Conservazione e cura delle aree protette

  • osservare ed individuare possibili pericoli (se possibile eliminare i punti di pericolo);
  • controllare i sentieri escursionistici riguardo a sicurezza, pulizia e funzionalità;
  • controllare gli allestimenti per i visitatori riguardo a sicurezza, pulizia e funzionalità;
  • segnalare la mancanza di tabellazione;
  • collaborare durante progetti di studio (per es. rilevamento dati per studi scientifici);
  • condurre sondaggi e conteggi (conteggio dei visitatori, sondaggio dei visitatori, conteggio del traffico).