Parco naturale Fanes-Senes-Braies

Parco naturale Fanes-Senes-Braies

Nel regno degli animali

Il Parco naturale Fanes-Senes-Braies include territori dei comuni di Badia, Braies, Dobbiaco, La Valle, Marebbe e Valdaora. I versanti rivolti verso la Val Pusteria segnano il confine settentrionale del parco, che a ovest è delimitato da pendii boschivi degradanti verso la Val Badia. A sud, il parco arriva fino ai confini della provincia, mentre il confine orientale è segnato dalla Val di Landro.

La vista di queste erte cime e pareti, suscita nel visitatore la sensazione di montagne insormontabili e quasi inaccessibili. In realtà questa cinta di cime e pareti, racchiude al suo interno, quasi a proteggerlo, un territorio di malghe e altipiani molto diversi tra loro per morfologia e paesaggio. Le Malghe di Fanes e Senes, come anche Pratopiazza, sono il cuore di questo territorio.

Il Parco naturale Fanes-Senes-Braies presenta un tipico paesaggio dolomitico, e ampie zone del parco hanno un’importanza scientifica di rilievo per la loro complessa geomorfologia. Gli altipiani di Fanes e Senes sono caratterizzati da fenomeni di carsismo nelle forme più svariate: campi carreggiati, fenditure, pozzi, doline e caverne. All’interno dell’area protetta vi sono inoltre vari laghi tra cui il lago di Braies, nella cui acqua si specchiano le massicce pareti rocciose della Croda del Beco, e il lago di Dobbiaco, la cui riva sud è caratterizzata da prati umidi, importanti habitat per molte specie d’uccelli acquatici. Entrambi sono tra i bacini naturali più noti di tutto l’Alto Adige.

Il parco naturale è parte della Rete ecologica europea Natura 2000, (Link esterno) il cui obiettivo è la tutela degli habitat naturali e seminaturali così come delle relative specie animali e vegetali. Le basi normative per l’applicazione del progetto sono le direttive europee Habitat e Uccelli, a tale scopo in Alto Adige sono stati elaborati specifici piani di gestione. (Link esterno)

Scheda parco

superficie25.453 ha
dislivello1929 m
comuni
  • Dobbiaco: (Link esterno) 3319 abitanti, superficie complessiva 12.633 ettari, di cui 2816 nel parco
  • Braies: (Link esterno) 669 abitanti, superficie complessiva 8926 ettari, di cui 6916 nel parco
  • Valdaora: (Link esterno) 3114 abitanti, superficie complessiva 4895 ettari, di cui 1593 nel parco
  • Badia: (Link esterno) 3388 abitanti, superficie complessiva 8294 ettari, di cui 1924 nel parco
  • Marebbe: (Link esterno) 2945 abitanti, superficie complessiva 16.134 ettari, di cui 10.861 nel parco
  • La Valle: (Link esterno) 1300 abitanti, superficie complessiva 3903 ettari, di cui 1343 nel parco

 

istituito1980

Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO

Nell’estate 2009 le Dolomiti, in virtù della loro bellezza paesaggistica e della straordinaria importanza geologica e geomorfologica, sono state iscritte nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. In questa lista sono accolti, dopo una procedura estremamente selettiva, i beni naturali o culturali considerati straordinari e unici a livello mondiale e la cui conservazione è di importanza per l’intera collettività internazionale. Le Dolomiti e con esse il Parco naturale Fanes-Senes-Braies si sono pertanto potute fregiare del massimo riconoscimento per un sito naturale. Il riconoscimento implica però anche un impegno e una responsabilità particolari sotto il profilo della tutela e dello sviluppo sostenibile di questa straordinaria regione montana.

Cartina - Parco naturale Fanes-Senes-Braies

Centri visite

Centro visite Fanes-Senes-Braies
Via Katharina Lanz 96
39030 San Vigilio di Marebbe
Tel.: +39 0474 506120
Fax: +39 0474 506585
E-mail: info.fsp@provincia.bz.it

Continua...