News

Dolomiti UNESCO, monitoraggio del turismo tramite i cellulari

Collaborazione tra Dolomiti UNESCO e Vodafone Analytics. Monitoraggio dei flussi turistici a Lago di Braies e Tre Cime tramite l'analisi dei cellulari.

In montagna con il proprio smarthpone: progetto pilota per mappare i flussi turistici (Foto www.pixabay.com)

L’analisi delle dinamiche di frequentazione e di fruizione, da parte di turisti e residenti nei 142.000 ettari delle Dolomiti patrimonio UNESCO è tra le priorità dell’attività di monitoraggio messe in campo dalla Fondazione Dolomiti UNESCO e dagli enti suoi soci fondatori, tra cui la Provincia di Bolzano. Proprio per questo il Consiglio di amministrazione della Fondazione nella sua ultima riunione, ha convenuto sull’opportunità di attivare una collaborazione con Vodafone Analytics. Tramite l’analisi dei dati dei cellulari agganciati dalle diverse celle, sarà così possibile monitorare i flussi turistici in due aree campione ad altissima affluenza: il Lago di Braies e l’area delle Tre Cime di Lavaredo.

I dati che verranno raccolti e analizzati, comunque sempre in forma anonima, si riferiranno al numero dei turisti presenti nelle diverse ore della giornata, alla provenienza dei visitatori, al loro luogo di pernottamento, alla durata della visita e, se possibile, anche ai mezzi di trasporto (motorizzati o meno) con cui raggiungono le aree. Queste informazioni saranno utili per capire meglio le dinamiche dei flussi turistici, le loro criticità e perseguire le successive scelte gestionali, coerenti con gli eccezionali valori universali riconosciuti a questo territorio. Lo studio di determinate aree campione si spera possa fungere da laboratorio efficace per ampliare poi il metodo di analisi all’intero territorio delle Dolomiti patrimonio UNESCO.

sa

Galleria fotografica