News

Nuova veste digitale per i piani urbanistici comunali

Una nuova veste digitale per i piani urbanistici comunali e i piani paesaggistici Inaugurato il sistema informativo geografico NewPlan.

Nuova veste digitale per piani urbanistici e piani paesaggistici Foto Usp

Il piano urbanistico comunale ed il piano paesaggistico costituiscono la base per le attività degli uffici edilizi comunali e sono altrettanto importanti, sia per l'amministrazione provinciale, come per i liberi professionisti. Da più di vent’anni è la Ripartizione provinciale Natura, paesaggio e sviluppo del territorio che ne cura la gestione digitale, gli adeguamenti e le modifiche. Fino ad oggi sono stati utilizzati a questo scopo due diversi sistemi informativi geografici (GIS), diventati ormai tecnologicamente obsoleti. Con NewPlan questo cambierà. I piani paesaggistici ed i piani urbanistici comunali verranno gestiti in una nuova struttura dati, uniforme ed integrata. Il processo interessa anche le relative norme di attuazione che invariate in termini di contenuto, verranno inserite nella nuova struttura. Il sistema è pensato per la gestione dei nuovi piani comunali introdotti dalla nuova legge provinciale nr. 9 del 10 luglio 2018, “Paesaggio e Territorio”, che entrerà in vigore il 1 gennaio 2020; inoltre è adattabile ad altri piani territoriali, come i piani di gestione Natura 2000, i piani dei parchi naturali ed il piano del parco nazionale. "Questa operazione presenta diversi vantaggi. Finora, le modifiche grafiche apportate al piano paesaggistico dovevano essere trasferite al piano urbanistico comunale e viceversa. Questa procedura risulta complessa e potenzialmente causa di errori. Grazie all’integrazione in un’unica struttura dati per i due piani, la modifica grafica ha luogo una sola volta", spiega l'assessore Richard Theiner. Inoltre, come avviene attualmente, i piani possono essere consultati in modo indipendente, ma anche contemporaneamente, sovrapponendoli.

Gli attuali strumenti di interrogazione online "UrbanBrowser" e "LandBrowser" saranno sostituiti da un unico strumento online chiamato "WebGIS" sviluppato da Informatica Alto Adige Spa. Il passaggio a NewPlan inizierà a breve con i comuni di Bolzano, Brennero, Curon in Val Venosta, Naz-Sciaves, Salorno, San Pancrazio, Terento, Termeno s.s.d.v. e Varna, secondo una procedura stabilita dalla vigente legge urbanistica, che si completerà entro quest’anno. Questi piani saranno quindi interrogabili esclusivamente tramite il browser WebGIS. Gli altri comuni seguiranno gradualmente ed in questo periodo di transizione, gli attuali "UrbanBrowser" e "LandBrowser" rimarranno ancora attivi; gli stessi andranno invece offline, una volta concluso il trasferimento al nuovo sistema NewPlan di tutti i piani territoriali dei comuni.

NewPlan è stato sviluppato da Trilogis Srl di Rovereto, sotto la direzione della Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo territoriale, Servizio Cartografia provinciale e coordinamento geodati ed il coordinamento di Informatica Alto Adige Spa.

Maggiori informazioni e dettagli sono reperibili al seguente link

USP

Galleria fotografica