News

Parchi naturali, il 2 maggio riaprono altri 4 centri visite

Il 2 maggio riaprono i centri visite Tre Cime, Puez-Odle, Fanes-Senes-Braies e Vedrette di Ries-Aurina, il 5 giugno tocca allo Sciliar-Catinaccio.

La cover della brochure "Vivere i parchi naturali - Estate 2018

La stagione dei parchi naturali in Alto Adige prende il via in altri 4 centri visite delle aree protette. Dopo la riapertura del centro visite Monte Corno di Trodena e del centro visite Gruppo di Tessa di Naturno, il 2 maggio sarà la volta dei centri visite Tre Cime, Puez-Odle, Fanes-Senes-Braies e Vedrette di Ries-Aurina, mentre per i centro visite Sciliar-Catinaccio (tel. 0471 642196) bisognerà attendere il 5 giugno. Tra le iniziative in programma nei mesi di luglio e agosto, spiccano le escursioni con gli addetti dell'area protetta, ma per i visitatori sono previste manifestazioni, mostre temporanee, serate a tema e film per approfondire vari argomenti legati ai parchi naturali e, in maniera particolare, alla loro flora e fauna.

Presso il Centro visite Vedrette di Ries-Aurina (tel. 0474 677546) sarà visitabile dal 2 maggio al 31 ottobre la mostra temporanea "Steinreich - Il regno delle pietre". Suddivisa in quattro parti l'esposizione parla dell'uso quotidiano e culturale delle pietre, dell'aspetto geologico presentando una selezione di minerali esclusivi e preziosi, ma anche delle pietre nell'arte e di testimoni dell'epoca preistorica. Abbinate alla mostra saranno proposte attività creative con le pietre, relazioni, escursioni geologiche.

A "Il mondo meraviglioso delle grotte delle Dolomiti" è dedicata la mostra temporanea ospitata presso il Centro visite Fanes-Senes-Braies (tel. 0474 506120). Se la Grotta del Conturines con le ossa dell'orso delle caverne quando fu scoperta 30 anni fa era l'unica conosciuta delle Dolomiti, nuove scoperte fanno luce sul mondo misterioso delle grotte dolomitiche. Da luglio a settembre vengono proposte escursioni guidate alla grotta del Conturines. Un'altra mostra temporanea presso il centro visite Fanes-Senes-Braies sarà "Aconito e stella alpina, piante velenose ed erbe medicinali delle nostre montagne". La stella alpina in antichità era usata quale pianta medicinale, oggi riscoperta. L'aconito napello, invece, è un esempio di pianta velenosa mortale. Sono previste anche passeggiate alla scoperta delle erbe medicinali e tante altre attività.

Al Centro visite Tre Cime (tel. 0474 973017) sarà ospitata la mostra temporanea "Bye Bye Butterfly" sulla metamorfosi da bruco a farfalla con la possibilità di ammirare dal vivo splendidi esemplari di farafalla. Immagini e modelli in esposizione informeranno i visitatori sulla biologia e su vari aspetti della vita delle farfalle.

"Il cervo - un maratoneta dai sensi molto sviluppati" è il titolo della mostra temporanea che accompagnerà la stagione estiva presso il Centro visite Puez-Odle (tel. 0472 842523). La mostra rivela tutte le particolarità del Cervo nobile, animale proveniente dalle steppe, di casa nei boschi altoatesini.

Fino al 26 maggio il centro visite Gruppo di Tessa a Naturno (tel. 0473 668201) ospiterà la mostra temporanea "Uccelli che nidificano a terra" le cui caratteristiche e abitudini saranno spiegate ai visitatori in modo interattivo. La seconda mostra temporanea sarà incentra su "Gli anfibi dell'Alto Adige", che offre una dettagliata panoramica su rane, rospi, ululoni, salamandre e tritoni, sui loro habitat naturali e le loro particolarità. Sarà aperta dal 12 giugno al 31 ottobre.

Al centro visite Monte Corno a Trodena (tel. 0471 869247), fino al 31 ottobre potrà essere visitata la mostra temporanea dedicata alla volpe rossa dal titolo "Reinecke Fuchs", un animale solitario che grazie alle sue facoltà di adattamento può vivere in vari habitat. In agosto serate dedicate ai funghi con il gruppo Bresadola di Bolzano, mentre una delle attrazioni principali rimane l'unico mulino elevatore ancora funzionante di tutta la Provincia di Bolzano.

Tutte le manifestazioni, le escursioni natura, le mostre temporanee, nonché informazioni sui centri visite, sugli addetti dei parchi naturali, nonché materiali didattici e pubblicazioni sono indicati nella brochure Vivere i parchi naturali – Estate 2018, pubblicata in italiano e in tedesco e in distribuzione gratuita presso l'Ufficio parchi naturali di via Renon 4, a Bolzano, e presso i 7 centri visite a Naturno, Trodena, Tires, S.Maddalena di Funes, S.Vigilio di Marebbe, Dobbiaco e Campo Tures nonché presso le associazioni turistiche o scaricabile online sul portale web dei parchi naturali. I parchi naturali dell'Alto Adige sono aperti (ingresso gratuito) dal martedì al sabato, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, nei mesi di luglio e agosto prevista anche l'apertura domenicale.

Info: parchi-naturali.provincia.bz.it

SA

Galleria fotografica